}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , , , » Pollo alla Franceschiello ricetta tradizionale della cucina abruzzese.

Pollo alla Franceschiello ricetta tradizionale della cucina abruzzese.

PUBBLICATO DA Maia Susana Diaz on martedì 16 luglio 2013 | 18:11:00

pollo alla franceschiello
Ecco la ricetta che fa supporre ci siano state diverse influenze del regno di Napoli sulla cultura Abruzzese.
Ingredienti principali:
pollo
rosmarino
peperoncino piccante

Ingredienti: per 4 persone

1 pollo da 1,2 kg, già pulito
2 rametti di rosmarino
1 peperoncino piccante
1 bicchiere di vino bianco secco
4 scalogni
400 g di giardiniera sott’aceto scolata
100 g di olive verdi
brodo di pollo
olio extravergine di oliva
sale

Preparazione: 20’ + 60’ di cottura.
  • Fiammeggiate il pollo per eliminare l’eventuale peluria residua.
  • Lavatelo velocemente anche all’interno, quindi asciugatelo bene.
  • Salatelo dentro e fuori e infilate nella cavità addominale un rametto di rosmarino.
    In un tegame capiente scaldate 4 cucchiai di olio, fate saltare il peperoncino, quindi unite il pollo e lasciatelo rosolare bene su ogni lato a fuoco vivace.
  • Sfumate con il vino e fatelo evaporare, poi aggiungete gli scalogni sbucciati, le verdure della giardiniera ben scolate, le olive denocciolate e l’altro rametto di rosmarino grossolanamente spezzettato.
  • Fate cuocere il pollo per 45 minuti a fuoco medio, bagnandolo se necessario con poco brodo caldo: al termine della cottura dovrà apparire ben dorato ma non troppo bruno.
  • Servite ben caldo, insieme con il suo intingolo di verdure.



Vino consigliato: il sapore del pollo è arricchito dalle note agre della giardiniera e dal sapore-aroma delle olive; servite un vino rosso morbido come il Montepulciano d’Abruzzo o il Merlot dell’Isonzo.
merlot dell'isonzo
La Doc Friuli Isonzo comprende numerosi vini bianchi, rossi e rosati prodotti anche nei tipi Frizzante e Spumante e Vendemmia Tardiva.
E' un vino tipico della regione Friuli Venezia Giulia, prodotto in provincia di Gorizia. La Doc Friuli Grave con la specificazione di vitigno Cabernet, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot, Malvasia, Moscato giallo, Moscato rosa, Pinot nero, Refosco dal peduncolo rosso, Riesling (da Riesling italico), Tocai friulano, Pinot bianco, Pinot grigio, Verduzzo friulano, Traminer aromatico, Sauvignon, Chardonnay, Franconia o Schioppettino è riservata ai vini ottenuti esclusivamente dalle uve provenienti dai corrispondenti vitigni. La denominazione Friuli Isonzo senza altre specificazioni è riservata ai vini Bianco, Rosso e Rosato ottenuti da uve di una o più varietà suddette, con esclusione di quelli a bacca aromatica. Infine il Friuli Isonzo Vendemmia Tardiva è prodotto con le uve di Tocai friulano e/o Sauvignon, e/o Verduzzo friulano e/o Pinot bianco e/o Chardonnay, sottoposte ad appassimento naturale e vendemmiate tardivamente.
Si produce nella stessa zona del Cabernet con uve Merlot in esclusiva. Vino assai fine, da tutto pasto, predilige le carni bianche, il capretto arrostito, le trippe, il fegato e altre frattaglie.
La denominazione Isonzo indica i vini prodotti nella parte orientale delle Grave friulane, più precisamente nella zona solcata dal fiume Isonzo. Con il termine Grave s'intende nel dialetto locale la piana situata a un'altitudine media costituitasi con i ciottoli alluvionali che l'erosione glaciale e fluviale ha accumulato nel corso dei millenni e che oggi sono caratteristici della pianura friulana. Le Grave si estendono dal confine tra Veneto e Friuli Venezia Giulia fino ai piedi dei Colli Orientali e si spingono appunto lungo il bacino idrografico dell'Isonzo. In quest'area si è insediata da lungo tempo una viticoltura di pregio che produce una grande varietà di vini bianchi, rossi e rosati da pasto e da dessert.

 


Ricerca personalizzata
Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sulla maglietta per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti